Musée d'Orsay: Rousseau il Doganiere. Il candore arcaico.

Rousseau il Doganiere. Il candore arcaico.

Henri RousseauIl sogno© 2016. Digital image, The Museum of Modern Art, New York/Scala, Florence
Pittore assolutamente singolare, Henri Rousseau è un caso unico nella storia dell’arte europea. La sua opera, tuttavia, si iscrive appieno nei primi anni del Novecento : confrontando la sua pittura con alcune delle sue fonti d’ispirazione ‒ che spaziano dall’accademismo alla nuova pittura ‒ e con opere di artisti d’avanguardia che lo hanno eletto padre della modernità, Rousseau il Doganiere. Il candore arcaico offre una riflessione critica sulla sua arte sviluppata a partire dal concetto di arcaismo.

Arcaismo che è dunque il filo conduttore delle opere di questa mostra. I capolavori di Henri Rousseau appartenenti alle collezioni dei musei d’Orsay e dell’Orangerie (da L'incantatrice di serpenti a Le nozze) si troveranno accanto a tele prese in prestito dalle più prestigiose istituzioni internazionali. Opere di Seurat, Delaunay, Kandinsky o Picasso, ma anche di artisti meno noti, metteranno così in luce la matassa dei legami intessuti attorno alla figura del Doganiere Rousseau, pioniere di un nuovo approccio alla modernità.

Commissariato generale

Guy Cogeval, presidente dei musei d'Orsay e dell'Orangerie
Gabriella Belli, direttrice della Fondazione Musei Civici di Venezia

Commissariato

Beatrice Avanzi e Claire Bernardi, conservatori al museo d'Orsay

16 settembre 2016 - 15 gennaio 2017

Praga, Narodni Galerie


Aumentare la fonte Diminuire la fonte Inviare ad un amico Stampare
Facebook
TwitterInstagramGoogle+YouTubeDailymotion