Millet, Courbet e il naturalismo francese: capolavori del museo d'Orsay

Jean-François Millet
 (1814-1875)
 Des glaneuses dit aussi Les glaneuses [Alcune spigolatrici detto anche le spigolatrici]
 1857 
 Olio su tela
 Cm 83,5 x 110
 Parigi, museo d'Orsay, donazione con riserva di usufrutto della Signora Pommery, 1890
Jean-François Millet Alcune spigolatrici© RMN-Grand Palais (Musée d'Orsay) / Jean Schormans
A quasi dieci anni di distanza dall'enorme successo della mostra Tesori Impressionisti svoltasi nel 2004-2005, il museo d'Orsay torna di nuovo a Shanghai per presentare la prima grande mostra internazionale del nuovissimo Museo delle arti cinesi inaugurato lo scorso primo ottobre e collocato nell'ex padiglione cinese dell'Esposizione universale del 2010.

La mostra dedicata a Millet, Courbet e al Naturalismo Francese riunisce 87 capolavori delle collezioni provenienti da Orsay e consente ai visitatori di questo nuovo museo di scoprire le fondamenta nonché l’evoluzione della pittura realista e naturalista francese del XIX secolo.
Oltre a Millet e Courbet sono altresì presenti i nomi più illustri di questi movimenti pittorici: Jules Bastien-Lepage, Alfred Roll, Rosa Bonheur e perfino i pittori della scuola di Barbizon, tra i quali Corot…, artisti che presero le distanze dalle regole accademiche fino ad allora in vigore consegnandoci così una nuova visione della natura e prestando interesse anche agli uomini loro contemporanei, alle tradizioni e agli sconvolgimenti di una società in pieno cambiamento.

Commissari

Stéphane Guégan, conservatore al museo d'Orsay
Xavier Rey, conservatore al museo d'Orsay

Mostra organizzata dal museo delle Arti cinesi di Shanghai, e dal museo d'Orsay, Parigi.

16 novembre 2012 - 28 febbraio 2013

Shanghai, musée des arts de Chine


Aumentare la fonte Diminuire la fonte Inviare ad un amico Stampare
Facebook
Google+DailymotionYouTubeTwitter