L'immagine rivelata

ARCHIVIO
2008
Prime fotografie su carta in Gran Bretagna (1840-1860)

Benjamin Brecknell TurnerCrystal palace, Hyde Park© The Metropolitan Museum of Art, New York
Nel 1839, mentre il dagherrotipo faceva la sua comparsa in Francia, William Fox Talbot mette a punto in Inghilterra un procedimento destinato ad un grande avvenire poiché utilizza il principio del negativo e della stampa su carta. Talbot battezza la sua invenzione con il nome di calotipo, "la bell'immagine". Se il dagherrotipo "che la Francia offre al mondo" è esente da diritti, Talbot, invece, deposita un brevetto per il suo calotipo. In questo modo, in Gran Bretagna, nel corso del decennio che segue, il dagherrotipo diventa lo strumento di una fotografia popolare e commerciale. Al contrario, il calotipo diventa il passatempo dei gentlemen colti e raffinati.

Scelte in virtù delle loro qualità estetiche e del loro valore di cronaca, la maggior parte delle fotografie esposte non sono mai state mostrate dalla metà del XIX secolo. Se alcuni dei loro autori sono nomi molto conosciuti, basti citare Talbot, Roger Fenton, Benjamin Brecknell Turner, molti altri come William Collie o Arthur James Melhuish, saranno una rivelazione per il pubblico francese. La mostra L'arte del calotipo inglese, che fa da contrappunto a Il dagherrotipo francese (museo d'Orsay e Metropolitan Museum of Art, 2003), mette in luce un concetto diverso della fotografia nascente e un altro postulato tecnico, estetico ed economico.

Commissario

Roger Taylor, professore di storia della fotografia, Università di Montfort, Leicester ; Malcolm Daniel, conservatore capo del Dipartimento Fotografico presso il Metropolitan Museum of Art di New York ; Sarah Greenough, conservatrice capo del Dipartimento Fotografico presso la National Gallery of Art di Washington Per il museo d'Orsay: Dominique de Font-Réaulx, conservatrice presso il museo del Louvre coaudiuvata da Joëlle Bolloch, responsabile degli studi documentari presso il museo d'Orsay.

Mostra organizzata dalla National Gallery of art di Washington e il Metropolitan Museum of art di New York, in collaborazione con il museo d'Orsay,

27 maggio - 7 settembre 2008
Museo d'Orsay

Sala 68 e sala 69

Sponsor

Aumentare la fonte Diminuire la fonte Inviare ad un amico Stampare
Facebook
Google+DailymotionYouTubeTwitter