Corrispondenze Museo d'Orsay / Arte contemporanea

ARCHIVIO
2008
Christian Jaccard / George Hendrik Breitner

dittico
Christian JaccardMezzanotte- Mezzanotte "variazione", dittico (dettaglio)© ADAGP, Paris © Musée d'Orsay, dist. RMN-Grand Palais / Patrice Schmidt
Artista del processo di combustione, Christian Jaccard, nato nel 1939, trova la sua ispirazione nei sintomi, nei sogni e nelle ossessioni dell'ambiente quotidiano e dei diversi corpi della natura.
Proprio dal fuoco, l'artista ricava due concetti che coesistono nella sua opera: espansione ignigena e evoluzione del Concetto sopranodale (accumulo delle strutture nodose).
Strumento di pensiero e di lavoro, l'ignizione svela gli stati successivi e folgoranti che provengono dall'alchimia delle fiamme che libera le sue tracce polverulente. Queste sono concepite come il mezzo di comunicazione del dispositivo pittorico.

In questa "Corrispondenza", Christian Jaccard avvia un confronto con l'opera di G. H. Breitner, Chiaro di luna, nella quale egli avverte un'affinità con i fenomeni di combustione specifici del suo approccio.

Commissario

Laurence Madeline, conservatrice presso il museo d'Orsay


Con il sostegno de Audi

Audi
3 giugno - 14 settembre 2008
Museo d'Orsay

Museo d'Orsay

Con il sostegno de
Audi

Aumentare la fonte Diminuire la fonte Inviare ad un amico Stampare
Facebook
Google+DailymotionYouTubeTwitter