Lovis Corinth (1858-1925)
Tra impressionismo ed espressionismo

ARCHIVIO
2008

pittura
Lovis CorinthAutoritratto con donna nuda di spalle© 2008, Kunsthaus, Zürich
In occasione del 150º anniversario della nascita di Lovis Corinth, il museo d'Orsay desidera far scoprire l'originalità di un artista famoso in Germania, ma ancora poco conosciuto in Francia.

Dopo aver soggiornato tra il 1884 ed il 1887 a Parigi, studiando nella bottega di Bouguereau, Corinth si trasferisce a Berlino nel 1900 e diventa uno degli esponenti più attivi della Secessione locale a fianco di Max Liebermann e Max Slevogt. Inizialmente Corinth affronta tutti i generi: mitologia, religione, ritratti e autoritratti, scene di genere e paesaggi. Il disegno, l'incisione, il libro illustrato hanno svolto un ruolo primordiale nella diffusione dell'opera di questo artista, considerato come uno dei precursori dell'espressionismo tedesco.


Commissario

Serge Lemoine, professore di storia dell'arte contemporanea presso l'università "Paris IV-Sorbonne", con la collaborazione scientifica di Marie-Amélie zu Salm-Salm, storica d'arte

Mostra organizzata in collaborazione con la RMN di Parigi, il Museum der Bildenden Künste, Leipzig, e il Kunstforum Ostdeutsche Galerie, Regensburg

La Mostra sarà altresì presentata a Lipsia, presso il Museum der Bildenden Künste, dal 9 luglio al 12 ottobre 2008 e a Ratisbona, presso la Kunstforum Ostdeutsche Galerie, dal 9 novembre 2008 al 15 febbraio 2009

1 aprile - 22 giugno 2008
Museo d'Orsay

Spazio espositivo


Aumentare la fonte Diminuire la fonte Inviare ad un amico Stampare
Facebook
Google+DailymotionYouTubeTwitter