Il padiglione Amont

L'interno del padiglione Amont, un tempo adibito a sala macchine della vecchia stazione ferroviaria, è stato interamente ristrutturato. Quest'immenso cantiere ha portato ad un notevole ingrandimento degli spazi espositivi, all'installazione di nuovi impianti (ascensore, passerella) e alla creazione di un cavedio di luce naturale. All'interno del padiglione stesso, inoltre, il pavimento di parquet, le pareti colorate, le nuove vetrine, assicurano alle scuole europee di arti decorative - Vienna, Glasgow, Germania, Scandinavia, Europa Centrale - l'esposizione che meritano.

Anche la pittura trae beneficio da questo spazio con i grandi formati di Courbet al pianterreno. Queste opere possono contare su un sistema di illuminazione più adeguato. Per non dimenticare le grandi tele nabis che, al primo piano, sono messe direttamente a confronto con i mobili della loro epoca.

© Musée d'Orsay / Sophie Boegly

Aumentare la fonte Diminuire la fonte Inviare ad un amico Stampare
Facebook
Google+DailymotionYouTubeTwitter