Mostra al museo

Attorno ad una scultura: La Mediterranea di Maillol

Dal 09 Dicembre 1986 al 01 Marzo 1987 -
Museo d’Orsay
Mappa e itinerario
Aristide Maillol-Méditerranée dit aussi La Pensée
Aristide Maillol
Méditerranée dit aussi La Pensée, entre 1923 et 1927
Musée d'Orsay
© Musée d’Orsay, Dist. RMN-Grand Palais / Patrice Schmidt
Vedi il bando dell'opera

Aristide Maillol (1861-1944) è sempre stato assillato dall'idea di una architettura perfetta. Il corpo umano, dalle forme impeccabili e dalle proporzioni geometricamente armoniose, dominerà tutta la sua opera.

Una delle prime opere di rilievo di questo pittore convertito alla scultura, sarà una donna accovacciata, disegnata, dipinta, a lungo elaborata ed infine scolpita:La Bagnante detta anche L'Onda. La figura di questa donna accovacciata caratterizzerà tutta la sua opera e lo ossessionerà in tutti i suoi saggi preparatori. Ecco cosa asseriva l'artista: "Mi sforzo di riunire le membra perché ritengo che la modalità di accesso ad una scultura sia simile a quella di una casa". La donna accovacciata, enfatizzata, costruita, darà origine ad una scultura monumentale all'aria aperta, La Ninfa che, dopo aver attraversato varie fasi, alcune delle quali sono andate distrutte, diventerà alla fine La Mediterranea.

Alle opere troppo subordinate alla realtà, Maillol preferiva l'invenzione.In tal modo, La Mediterranea diventerà la prima scultura moderna dell'arte statuaria del XX secolo. La rottura che Maillol opera con la tradizione narrativa e descrittiva della rappresentazione allude ad un modo del tutto nuovo di concepire l'arte. Le sue sculture sono, infatti, pensieri astratti. L'artista ripudia sia il modello proposto dall'accademismo, sia l'eloquenza del XIX secolo e mostra così di prediligere la ricercatezza della forma pura. In questo modo, egli crea una scultura libera da ogni tipo di contenuto sia esso letterario, mitico o religioso. Il celebre scrittore francese André Gide, riferendosi a La Mediterranea, scriverà infatti: "Essa è bella, non significa nulla, è un'opera silenziosa".

Tutte le principali tendenze della scultura moderna, dal cubismo all'astrattismo, trovano la loro origine in questa rivoluzione silenziosa che il pubblico scopre proprio grazie a La Mediterranea presentata al Salon d'Automne del 1905.

The exhibition is now over.

See the whole program