Mostra

Auguste Préault (1809-1879), scultore romantico

Du 20 Febbraio au 18 Maggio 1997 -
Museo d’Orsay
1, rue de la Légion d'Honneur 75007 Paris
Mappa e itinerario
Auguste Préault-Virgile
Auguste Préault, Eck et Durand
Virgile, en 1853
Musée d'Orsay
Dépôt du musée du Louvre, 1986
© RMN-Grand Palais (Musée d’Orsay) / Hervé Lewandowski
See the notice of the artwork

"Fra tutte le arti, quella che si presta meno all'espressione dell'idea romantica ,è la scultura" sosteneva lo scrittore Théophile Gautier.
Contemporaneo degli scultori Barye, Rude e David d'Angers, Auguste Préault (1809-1879) incarnò tuttavia per venti anni il genio romantico.
La mostra era l'occasione per conoscere meglio quelli che furono le componenti del romanticismo: tendenza al realismo, espressione del movimento, inclinazione per la storia e l'esotismo, esaltazione delle passioni, velate da tragica malinconia.
Eppure, prima di questa retrospettiva, l'opera di Préault era caduta nell'oblio, fatta eccezione per tre capolavori: Il Massacro presso il museo des Beaux-arts di Chartres, Ofelia al museo d'Orsay e il Cristo della chiesa di Saint-Gervais.
La mostra ha dunque contribuito a far riscoprire al pubblico i principali aspetti della sua opera creativa:i soggetti d'ispirazione letteraria (Ofelia, Dante, Virgilio), i ritratti ed i medaglioni (Delacroix), la scultura funeraria Il Silenzio, che trae la sua forza espressiva dalla sua atemporalità ,così come le commissioni pubbliche o come la statua di Clémence Isaure del giardino del Luxembourg. Per la violenza dei soggetti, la novità delle sue composizioni e l'ispirazione della sua fattura, Préault è forse, nel campo della scultura, il più grande poeta della cattiva sorte.

The exhibition is now over.

See the whole program