Mostra

Cézanne

Du 30 Settembre 1995 au 07 Gennaio 1996
Paul Cézanne-Pommes et oranges
Paul Cézanne
Pommes et oranges, vers 1899
Musée d'Orsay
Legs du comte Isaac de Camondo, 1911
© Musée d’Orsay, Dist. RMN-Grand Palais / Patrice Schmidt
See the notice of the artwork

Paul Cézanne (1839-1906) è conosciuto come uno dei più grandi pittori dell'arte moderna, proprio a metà strada tra l'impressionismo e le correnti pittoriche del XX secolo
Dopo aver partecipato alle mostre impressioniste di cui la prima fu inaugurata nel 1874, dopo solo tre anni si allontanò da questo movimento, dando subito prova di seguire un proprio percorso e di concepire la pittura in maniera diversa. L'uso del colore era, per Cézanne, il modo di esaltare la forma in quanto volume e non di scomporla sotto l'effetto delle vibrazioni della luce, come si può ben notare nei suoi paesaggi. D'altronde, il pittore non aveva timore di inserire nella composizione delle sue nature morte e dei suoi ritratti (che tratta come fossero nature morte),una leggera instabilità e talora anche, una destrutturazione completa dello spazio: è questo il caso del celebre quadro Pommes et oranges,dipinto tra il 1895 e il 1900. In questa tela, Cézanne propone nuove prospettive in cui gli oggetti sono rappresentati secondo più punti di vista simultanei. Così facendo, Cezanne apre la strada al cubismo e, tramite esso, a tutti i cambiamenti artistici del XX secolo.
Questa retrospettiva che presentava circa duecento opere pitture, acquerelli e disegni, scelte tra le più significative della sua carriera -, rendeva inoltre omaggio alla prima grande mostra allestita in suo onore, quando ancora l'artista era vivo, dal gallerista e mercante d'arte parigino Ambroise Vollard.
Questa mostra è stata allestita grazie al sostegno del gruppo LVMH e di Christian Dior

The exhibition is now over.

See the whole program