Mostra al museo

Parigi al tempo degli impressionisti, 1848-1914. I capolavori del museo d'Orsay al Municipio

Dal 12 Aprile al 30 Luglio 2011 -
Paris, Hôtel de Ville
Mappa e itinerario
Jean-Louis Forain-Au café de la Nouvelle Athènes
Jean-Louis Forain
Au café de la Nouvelle Athènes, 1892
Paris, musée d'Orsay, conservé au département des Arts Graphiques du musée du Louvre
Legs de Carle Dreyfus, 1953
© RMN-Grand Palais (Musée d'Orsay) / Jean-Gilles Berizzi / DR

La nuova Parigi e la vita che qui si conduce, sono al centro delle preoccupazioni artistiche degli anni compresi tra il 1850 e il 1914. La radicale trasformazione urbanistica che la città ha conosciuto sotto Haussmann, fornisce nuovi soggetti di ispirazione agli artisti conducendoli ad una nuova visione della vita urbana che, i più grandi tra loro, traducono con espressioni pittoriche inedite. Lo sguardo e il modo di interpretare la città mutano : Parigi è ritratta come un'entità mutevole, gli artisti trascurano lo studio dei monumenti o dell'aneddoto concentrandosi sulla ricerca di questa "meravigliosa modernità", di questa poesia urbana di cui Baudelaire si è fatto portavoce. Le trasformazioni di Parigi provocheranno cambiamenti significativi nel modo di vivere dei suoi abitanti; si assiste così ad una moltiplicarsi di caffè e café-concert, brasserie, locali da ballo, circhi, teatri dell'opera e teatri, parchi e giardini pubblici, corse. Tutto questo fornirà altrettanti motivi di ispirazione agli artisti in cerca di questa "bellezza misteriosa" e involontaria lasciata dalla vita degli uomini...
Artisti del calibro di Jongkind e Lépine, Manet e Degas, Monet e Renoir, Caillebotte e Pissarro, si mostreranno tutti una grande passione per la città e la vita di Parigi, sottolineandone la sua modernità. Altri, come Gauguin e Van Gogh, Signac, Luce, e in seguito Bonnard e Vuillard addirittura la esplorano, spingendosi talvolta nelle sue viscere grazie alla costruzione, sin dal 1900, delle prime linee della metropolitana. In quegli stessi anni, altri artisti si interessano alla società mondana che si dà appuntamento nelle sale splendidamente decorate delle residenze private. Le scene di ballo e i ritratti di Béraud, De Nittis, Boldini e Blanche fanno così da contrappunto alle raffigurazioni della Parigi popolare verso la quale si rivolge più volentieri l'avanguardia dell'epoca.

The exhibition is now over.

See the whole program