Restauro di un capolavoro di Monet

Collezioni
tableau, Claude Monet, Femmes au jardin, vers 1866
Claude Monet
Femmes au jardin, vers 1866
Musée d'Orsay
© C2RMF / Thomas Clot
See the notice of the artwork

Opera fondamentale degli anni giovanili di Monet, Femmes au jardin [Donne in giardino] è stata recentemente restaurata presso il Centre de recherche et de restauration des musées de France (C2RMF).
Il pubblico può nuovamente ammirare il quadro dal 1° marzo 2022.

Images
tableau, Claude Monet, Femmes au jardin, vers 1866
Claude Monet
Femmes au jardin, vers 1866
Musée d'Orsay
© C2RMF / Thomas Clot
See the notice of the artwork

Presentazione

Nella primavera del 1866, Monet si cimenta nell’impresa di lavorare ''en plein air'' su una tela monumentale. Inizia così a dipingere nel suo giardino di Ville-d’Avray quattro giovani donne, di cui tre, le figure di sinistra, hanno per modella la sua compagna, Camille Doncieux.
Eseguita in parte all'esterno – in una buca appositamente scavata – e in seguito trasportata spesso da un luogo a un altro, l’opera si è strappata nella parte inferiore ed è stata raccomodata all’epoca di Monet.

Images
Femmes au jardin de Monet. Détail du bas de la robe de Camille assise, en cours d’allègement de vernis
Femmes au jardin de Monet. Détail du bas de la robe de Camille assise, en cours d’allègement de vernis
© C2RMF / Thomas Clos
Femmes au jardin de Monet : Radiographie, détail du changement de position du visage de Camille
Femmes au jardin de Monet : Radiographie, détail du changement de position du visage de Camille
© C2RMF / Laurence Clivet
Femmes au jardin de Claude Monet : Détail des couleurs après restauration sur les manches des deux femmes à gauche
Femmes au jardin de Claude Monet : Détail des couleurs après restauration sur les manches des deux femmes à gauche
© B.T.

Queste riparazioni si sono deteriorate col tempo. La vernice, ingiallita, attenuava la tavolozza audace di Monet e il suo tocco deciso. Grazie alla diagnostica per immagini, è stato possibile rilevare le modifiche apportate alla composizione. I trattamenti e la pulizia della tela hanno restituito al quadro il suo splendore: oggi, i bianchi scintillanti contrastano di nuovo con le ombre grigio-azzurre, e le sfumature di verde hanno ritrovato la loro intensità.
Questo lavoro di restauro e di ricerca ci riporta il più vicino possibile all’intento originario di Monet, negli anni precedenti l’avvento dell’impressionismo.

Restauratori:
Strato pittorico:
Bénédicte Trémolières
Sévérine Françoise

Supporto:
Christian Chatellier

Comprendere per restaurare: Le indagini scientifiche

Ultravioletti, radiografie... cosa rivelano le indagini scientifiche del quadro ''Femmes au jardin'' [Donne in giardino] di Claude Monet. Con Mathieu Gilles, capo curatore responsabile della filiera dipinti presso il dipartimento di restauro del C2RMF.

Pulire, rivelare, ritoccare

Conoscere la storia materiale dell’opera, comprendere la tecnica di Monet e il suo processo creativo, dei requisiti indispensabili per procedere al restauro di ''Femmes au jardin'' [Donne in giardino]. Con Bénédicte Trémolières, restauratrice di dipinti.

 

Più vicino alla tela

Gli interventi necessari sulla struttura e sulla superficie della tela prima di trattare le lacune e procedere alla reintegrazione pittorica. Con Christian Chatellier, restauratore di dipinti.

 

Bordatura e finiture

Prima di rincorniciare l’opera, le tappe finali del restauro: proteggere i bordi della tela ed effettuare gli ultimi ritocchi. Con Bénédicte Trémolières e Christian Chatellier, restauratori di dipinti.

 

Il ritorno in sala

Dopo il restauro presso il C2RMF, «Femmes au jardin» [Donne in giardino] di Monet è stata riportata al suo antico splendore e può ora essere appesa nel museo. Un'occasione per conoscere meglio l'opera e la sua storia con Sylvie Patry, direttrice della conservazione e delle collezioni del Museo d'Orsay.