Modi di acquisizione

Glossario dei modi di acquisizione
© Musée d'Orsay / Sophie Crépy

Le opere del Museo d’Orsay sono entrate nelle collezioni in diverse maniere (acquisti dello Stato, soprattutto ai Salon nel XIX secolo e all’inizio del XX, committenze, donazioni e lasciti). La collezione è il frutto della storia degli enti museali che l’hanno preceduto: il Museo del Lussemburgo, il Museo delle scuole straniere al Jeu de Paume, il Louvre, il Museo di arte moderna. Dalla fine degli anni settanta, prima ancora della sua inaugurazione nel 1986, il Museo d’Orsay ha sviluppato una politica di acquisizioni. È così che il museo arricchisce ogni anno le sue collezioni nei diversi ambiti.
L’Ente dispone di un budget annuale. Ogni visitatore contribuisce all’acquisto di nuove opere poiché lo statuto dell’Ente pubblico dei musei d’Orsay e dell’Orangerie prevede che il 16% del prezzo del biglietto d’ingresso alle collezioni permanenti sia versato per le acquisizioni. 

Acquisto a trattativa privata

Il museo acquista da un venditore la proprietà di un bene contro pagamento, in condizioni prestabilite. 

tableau, Maurice Denis, Le Christ vert, en 1890
Maurice Denis
Le Christ vert, en 1890
Musée d'Orsay
© Musée d’Orsay, Dist. RMN-Grand Palais / Patrice Schmidt
See the notice of the artwork
positif, Charles Nègre, Le Petit Ramoneur, en 1851
Charles Nègre
Le Petit Ramoneur, en 1851
Musée d'Orsay
© Musée d’Orsay, Dist. RMN-Grand Palais / Alexis Brandt
See the notice of the artwork

Acquisto con partecipazione

L'opera è acquistata grazie al sostegno finanziario di un terzo, una persona fisica o morale che può, se lo desidera, beneficiare delle misure d’incentivo fiscale previste dalla legge del 2003 a favore del mecenatismo. 

 

Acquisto durante asta pubblica

L'opera viene acquistata durante un’asta pubblica. Il museo agisce allora come qualunque altro acquirente che partecipa all’asta.

tableau, Edouard Manet, Tête de jeune homme d’après l’autoportrait de Filippino Lippi, vers 1858
Edouard Manet
Tête de jeune homme d’après l’autoportrait de Filippino Lippi, vers 1858
Musée d'Orsay
© Musée d’Orsay, Dist. RMN-Grand Palais / Patrice Schmidt
See the notice of the artwork
tableau, Paul Gauguin, Le Chapeau rouge, en 1886
Paul Gauguin
Le Chapeau rouge, en 1886
Musée d'Orsay
© Musée d’Orsay, Dist. RMN-Grand Palais / Patrice Schmidt
See the notice of the artwork

Acquisto con prelazione durante asta pubblica

Se lo Stato decide di esercitare il diritto di prelazione su un bene, la decisione viene annunciata verbalmente all’intera sala non appena è pronunciata l’aggiudicazione. L’agente abilitato pronuncia ad alta voce la seguente formula: «fermo restando l’esercizio del diritto di prelazione dello Stato». La prelazione tuttavia non ha effetto immediato. Lo Stato dispone di quindici giorni per posizionarsi definitivamente. Durante questo periodo, l’amministrazione può condurre analisi o ricerche storiche complementari. Qualora lo Stato non confermi la sua volontà di prelazione, il maggior offerente è considerato, tramite la condizione risolutiva, l'acquirente dell’opera.

sculpture, Camille Claudel, Etude II pour Sakountala, vers 1886
Camille Claudel
Etude II pour Sakountala, vers 1886
Musée d'Orsay
Préemption en vente publique, 2017
© Musée d’Orsay, Dist. RMN-Grand Palais / Patrice Schmidt
See the notice of the artwork

La Société des amis des musées d’Orsay et de l’Orangerie

Fondata nel 1980 per accompagnare la nascita del Museo d’Orsay, la Société des Amis des musées d’Orsay et de l’Orangerie (SAMO) è un’associazione disciplinata dalla legge 1901 e riconosciuta di pubblica utilità dal 2007. L’associazione sostiene le acquisizioni dell’Ente, è abilitata a ricevere donazioni e altre liberalità, e dà diritto a sgravi fiscali.
Le opere sono generosamente offerte all’associazione da privati o aziende, oppure acquistate e finanziate con i fondi dell’associazione che a sua volta ne fa dono all’Établissement public des musées d’Orsay et de l’Orangerie - Valéry Giscard d'Estaing.
 

 

Gli American Friends du musée d'Orsay (AFMO)

Associazione non profit fondata nel 2009 da un gruppo di filantropi e soggetta alla legge americana. Gli American Friends du musée d’Orsay hanno la vocazione di promuovere presso il pubblico americano la ricchezza e la conoscenza delle arti della fine del XIX secolo, sostengono economicamente l’Établissement public des musées d’Orsay et de l’Orangerie - Valéry Giscard d'Estaing, e incoraggiano le donazioni e i lasciti di opere d’arte.

Acquisto con le rendite derivanti da un lascito o da una donazione in denaro

Il denaro investito produce ogni anno delle rendite che permettono l'acquisto periodico di opere. Questo modo di acquisizione non è prassi ordinaria. 
 

Dazione in pagamento

La procedura della dazione, soggetta al doppio accordo del ministero delle Finanze e del ministero della Cultura, permette di pagare in via eccezionale diritti di successione e di mutazione o l’imposta sul patrimonio consegnando allo Stato opere di alto valore artistico o storico. 

 

Legge del 31 dicembre 1968

In che modo le istituzioni fanno proprio il meccanismo della dazione?