Musée d'Orsay: Omaggio a Spencer Hays

Omaggio a Spencer Hays

Ritratto di Marlene e Spencer Hays© Nicolas Krief
È con grande tristezza e sgomento che l’Ente pubblico dei musei d'Orsay e dell'Orangerie apprende la scomparsa del grande collezionista americano, mecenate e amico della Francia, Spencer Hays.

Nato ad Ardmore in Oklahoma, Spencer Hays è cresciuto in una famiglia modesta. Per oltre quarant’anni ha costituito, con la moglie Marlene, una collezione d’arte straordinaria composta da circa 600 pezzi.

Guy Cogeval, esperto di Vuillard, ha incontrato Marlene e Spencer Hays nel 2001. La profonda amicizia che ne è scaturita ha inizialmente spinto i coniugi a prestare 187 opere al museo d'Orsay per la mostra Una passione francese. In seguito, la stessa serie è stata oggetto di una donazione con riserva di usufrutto concessa al museo d’Orsay nel 2016.

Spencer Hays amava a tal punto la cultura francese da far costruire a Nashville, come sua residenza, una copia dell’Hôtel de Noirmoutiers di Parigi. Durante i suoi soggiorni parigini, passava ore e ore nelle sale del museo e coltivava rapporti d’amicizia con il personale.

Eletto recentemente Presidente degli American Friends of the Musée d'Orsay, Spencer Hays era un filantropo pieno di energia. Il suo amore per l’arte, la sua eleganza, la sua generosità, la sua modestia ne hanno fatto una figura eccezionale.

Guy Cogeval, Presidente dei musei d'Orsay e dell'Orangerie, Laurence des Cars, direttrice del museo dell'Orangerie e tutto il personale dei musei condividono il dolore della moglie Marlene, dei figli e dei nipoti.

Aumentare la fonte Diminuire la fonte Inviare ad un amico Stampare

Facebook
TwitterInstagramYouTube