Musée d'Orsay: William Henry Fox Talbot Oggetti di porcellana

William Henry Fox Talbot
Oggetti di porcellana

Objets de porcelaines sur des étagères
William Henry Fox Talbot (1800-1877)
Objets de porcelaines sur des étagères
Vers 1844
Epreuve sur papier salé d'après un négatif sur papier
H. 13,9 ; L. 18 cm
© RMN-Grand Palais (Musée d'Orsay) / Michèle Bellot

Oggetti di porcellana su mensole


William Henry Fox Talbot, scienziato di Lacock Abbey e membro della Royal Society, e l’ideatore di quella che sara la specifi cita tecnica della fotografia: il processo negativo-positivo che chiama “calotipo” (per il negativo), di cui deposita il brevetto nel 1841. Praticato in Gran Bretagna, in particolare da Hill e Adamson, esso si diff ondera soprattutto in Francia tra il 1843 e il 1860.

Talbot è autore di The Pencil of Nature (La matita della natura), un progetto editoriale che mira a mettere in luce le nuove possibilita offerte dalla fotografia.

Il volume, uscito in sei fascicoli tra il 1844 e il 1846, e composto da un testo introduttivo seguito da ventiquattro immagini fotografi che corredate da una nota sulla fotografi a applicata a determinati usi. In queste pagine si susseguono Photogenic Drawings (disegni fotogenici), vedute architettoniche e urbane, opere d’arte e collezioni di oggetti, ma anche nature morte e scene di genere.

Il ritratto, appannaggio dei dagherrotipisti, risulta invece assente. Questa tavola – la terza del primo fascicolo – mostra un insieme di porcellane accuratamente disposte su una serie di ripiani. Talbot sottolinea la peculiare capacita della fotografi a di restituire in un’unica inquadratura una composizione di oggetti disparati e fa cenno a una sua possibile funzione in ambito giuridico (“la testimonianza muta dell’immagine”).




Aumentare la fonte Diminuire la fonte Inviare ad un amico Stampare

Facebook
TwitterInstagramYouTube