Musée d'Orsay: Jozsef Rippl-Ronai Soldati francesi in marcia

Jozsef Rippl-Ronai
Soldati francesi in marcia

Soldati francesi in marcia
Jozsef Rippl-Ronai (1861-1927)
Soldati francesi in marcia
1914
Olio su cartoncino
Cm 70 x 97
© Musée d'Orsay, dist. RMN-Grand Palais / Patrice Schmidt

Soldati francesi in marcia


Soldati francesi in marcia non ha equivalenti tra le opere dell’artista: tanto per il soggetto quanto per la composizione, essa si distingue dai dipinti in stile “a chicco di mais” realizzati nella città di Kaposvár, in Ungheria.

Nel 1914, Rippl-Rónai, che abita già da diversi anni nel suo paese natale, è di passaggio in Francia. La sua famiglia viene a sapere dell’entrata in guerra mentre si trova Issy-L'Évêque. Rippl-Rónai conosce allora la sorte della maggior parte degli stranieri che vivono in Francia al momento della mobilitazione: sospettato di essere una spia della doppia monarchia austro-ungarica, è ben presto internato insieme alla sua famiglia in un campo nella regione di Mâcon. Qui l'artista realizza una serie di ritratti e scene raffiguranti il trambusto della guerra in atto.

Soldati francesi in marcia è la tela più riuscita di questa piccola raccolta. In essa, Rippl-Rónai riesce a cogliere l’agitazione della folla e l’atmosfera carica di impazienza propria della mobilitazione.

La composizione in fregio in primo piano, ritmata dalle verticali delle figure di grandi dimensioni, soldati e passanti, permette al pittore di suggerire la profondità della piazza, mentre la fascia superiore è saturata da file di soldati più piccoli, quasi ridotti a un motivo ornamentale dalla ripetizione del motivo stesso e dalle linee di contorno.




Aumentare la fonte Diminuire la fonte Inviare ad un amico Stampare

Facebook
TwitterInstagramYouTube