Musée d'Orsay: Musiche odierne a Orsay

Musiche odierne a Orsay

Per fare da contrappunto alla sua programmazione di musica classica e jazz, il museo d’Orsay invita alcuni esponenti della musica contemporanea, pop, elettronica o acustica, a proporre uno sguardo attuale e rinnovato sulle sue collezioni e mostre temporanee.

28 novembre 2020 - 8 gennaio 2021
Museo d'Orsay
Auditorium niveau -2

Pipornithology

Patito di ornitologia, Christophe Chassol è l’uccello raro del pop francese. Autentico compositore-osservatore, attinge dai suoni del mondo circostante i motivi musicali sui quali compone una colonna sonora inclassificabile, connubio di pop, jazz e musica classica. Un metodo originale che egli chiama Ultrascore. Autore di quattro album accolti positivamente dal pubblico e dalla critica (Nola chérie, Indiamore, Big Sun e Ludi), Christophe Chassol è oggi una figura centrale del panorama musicale contemporaneo. In occasione della mostra Le origini del mondo, l'artista pop Chassol propone due performance eccezionali in cui, ispirandosi ai suoi archivi e lavori personali, porta in scena una selezione di composizioni e di opere documentali musicali scaturite dall’osservazione degli uccelli e della natura.

Christophe Chassol© Flavien Prioreau

 
sab 28 novembre 2020 - 19h00
dom 29 novembre 2020 - 16h00
Museo d'Orsay
Auditorium niveau -2

Tariffe

Tariffa B: Da 8 € a 25 €

Je t'aime… moi non plus: Francia e Inghilterra nella musica pop

In occasione della mostra Aubrey Beardsley, Yan Wagner e Uele Lamore propongono un viaggio musicale attraverso la Manica per scoprire il meglio del pop franco-britannico. Il museo d'Orsay punta i riflettori sull'Inghilterra e sulla pop music, raccontando il legame forte, e a volte paradossale, tra Francia e Regno Unito fino ai giorni nostri.

Da Serge Gainsbourg e la sua mitica Je t'aime… moi non plus, registrata con Jane Birkin a Londra nel 1969 e censurata dalla BBC, fino a David Bowie, i cui album Pin Ups (1973) e Low (1977) furono registrati al castello di Hérouville, nella Val d'Oise: il cantante, compositore e regista Yan Wagner si unisce alla direttrice d'orchestra e arrangiatrice Uele Lamore per portare sul palco, insieme a un quartetto, versioni sintetiche e acustiche, intimiste e intramontabili, di pezzi diventati in molti casi grandi classici del repertorio popolare.

 

Uno spettacolo prodotto da Décibels Productions in collaborazione con il museo d'Orsay

gio 7 gennaio 2021 - 20h00
ven 8 gennaio 2021 - 20h00
Museo d'Orsay
Auditorium niveau -2

Tariffe

Tariffa B : da 8€ a 25€


Aumentare la fonte Diminuire la fonte Stampare

Facebook
TwitterInstagramYouTube