Musée d'Orsay: Tutti collezionisti!Opere di Carpeaux e Dalou riprodotte dalla Fonderia Susse

Tutti collezionisti!
Opere di Carpeaux e Dalou riprodotte dalla Fonderia Susse

1

2

3

Jean-Baptiste Carpeaux, Susse Frères (fonditore)Giovane madre© RMN-Grand Palais (Musée d'Orsay) / Hervé Lewandowski

Repliche e fusione a sabbia


Nel XIX secolo le abitazioni borghesi si riempiono di sculture in bronzo raffiguranti, in miniatura, alcune celebri opere che stupiscono gli ambienti della Parigi bene. Prodotte in modo industriale e vendute tramite catalogo da numerose fonderie d'arte, queste repliche procurano agli artisti che le realizzano cospicui introiti.

La tecnica di riproduzione più diffusa è la fusione a sabbia: l'impronta del modello della statua in bronzo da realizzare viene presa con sabbie silicoargillose che vengono premute contro di esso in un telaio.
Il modello viene tolto dallo stampo prima di iniziare la colata. La statua in bronzo viene sformata con l'inevitabile distruzione dello stampo. Il successo di questo metodo è assicurato dall'estrema resistenza dei materiali utilizzati che permette di ripetere all'infinito tale operazione e dalla bellezza delle riproduzioni ottenute. Successivamente ai clienti viene data la possibilità di modificare alcune caratteristiche (patina, zoccolo…) in base al gusto personale il che consente loro di personalizzare la riproduzione acquistata.


Pubblicità per la fonderia dei fratelli Susse© Fonderie Susse

Storia della Fonderia Susse


La Maison Susse, celebre fonderia fondata nel XIX secolo e vincitrice di svariati premi internazionali, vanta quasi due secoli di storia. La famiglia Susse, specializzata nella produzione di mobili, dalla natia Lorena si trasferisce a Parigi dove avvia nuovi settori di attività, come il commercio di carta da parati e prodotti di pittura.

L'esordio della fonderia Susse porta la data del 27 giugno 1837, giorno in cui viene firmato il primo contratto con l'artista Charles Cumberworth, per i diritti di riproduzione della statuetta Napoletana. Nel 1839, i fratelli Susse acquistano una fonderia in rue du Faubourg-du-Temple e, successivamente, concludono importanti contratti per i diritti di riproduzione delle opere di Dalou nel 1899 e di Carpeaux nel 1914.
Nel 1975, Arlette Susse decide di vendere l'azienda di famiglia. Ai nostri giorni la Fonderia Susse, con sede a Arcueil, è l'unica grande azienda del settore fondata nel XIX secolo a portare avanti la sua attività.

1

2

3


Aumentare la fonte Diminuire la fonte Inviare ad un amico Stampare

Facebook
TwitterInstagramYouTube