Musée d'Orsay: Nel paese dei mostri. Léopold Chauveau (1870-1940)

Nel paese dei mostri. Léopold Chauveau (1870-1940)

1

2

3

4

5

6

7

Storie per bambini

Léopold ChauveauLa casa dei mostri, n. 57© DR
Verso il 1923, pochi anni dopo la morte per annegamento del figlio maggiore Pierre, e del giovane Renaud per i postumi di un’appendicectomia, Chauveau inizia a scrivere storie per bambini. Segnato da questi drammi, Chauveau non addolcisce la dura realtà: i suoi eroi muoiono e gli annegati sono onnipresenti nei suoi disegni destinati al pubblico adulto.

Contemporaneo dei premi Nobel Rudyard Kipling e Selma Lagerlöf, Chauveau rientra nell’orbita delle loro opere letterarie destinate ai giovani. Colui che si descrive come un "vecchio bambino" nel suo manoscritto autobiografico "L’enfant qui rêve” sviluppa una grande complicità con i suoi giovani lettori e dà loro voce con verosimiglianza e umorismo.

Léopold ChauveauLe meravigliose cure del dottor Potamo / La scimmia avvelenata n. 34© Archives Georges Crès / IMEC
Le sue storie per bambini prendono spesso la forma di favole che hanno per protagonisti gli animali. Sono pubblicate a partire dal 1923 con illustrazioni di Pierre Bonnard. Solo nel 1929 Chauveau ripubblica le storie, da quel momento in poi illustrate di sua mano. Le storie incontrano allora l’ammirazione di André Gide e della sua compagna Maria Van Rysselberghe, prima di essere accolte positivamente dalla critica

1

2

3

4

5

6

7


Aumentare la fonte Diminuire la fonte Stampare

Facebook
TwitterInstagramYouTube