Musée d'Orsay: Charles Gleyre (1806-1874). Il romantico pentito

Charles Gleyre (1806-1874). Il romantico pentito

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

Il tirso e la conocchia: l'invenzione dell’arte al femminile

Charles GleyreLa danza delle Baccanti© J.-C. Ducret, Musée cantonal des Beaux-Arts de Lausanne
Ultimo quadro esposto al pubblico parigino (Salon del 1849), la Danse des bacchantes [Danza delle baccanti] ha sorpreso gli amanti del baccanale, soggetto classico sin dai tempi di Tiziano e di Poussin: tuttavia, senza Bacco, Sileno e i satiri, il carattere del quadro non è più mitologico né fantastico, bensì storico e religioso.

Gleyre dipinge un rito misterioso, violento ed esclusivamente femminile, impietrito da un disegno preciso e una fattura liscia, che produce una strana "coreografia, nobile e sfrenata al tempo stesso, infuriata e ritmica", come osservato da un critico.

Charles GleyreMinerva e le Grazie© Nora Rupp, Musée cantonal des Beaux-Arts de Lausanne
Al pari di Penteo, la Danza è rivelatrice di una nuova lettura, volgarizzata nel primo trentennio dell’Ottocento, delle origini dell’antica Grecia e dei suoi culti: in opposizione alla visione solare, virile e apollinea sostenuta da Winckelmann sin dalla metà del XVIII secolo, Gleyre forgia una Grecia primitiva, orientale e dionisiaca, suggeritagli dai lavori dello storico delle religioni Friedrich Creuzer.

I soggetti antichi forniscono al pittore l’occasione di una riflessione personale e sorprendente sull’origine delle arti, che non fa appello né ad Apollo né ad Orfeo: che si tratti della Danza inventata dalle baccanti, della musica prodigata da Minerva agli animali, dell’arte del filato insegnata dalla bella Onfale al ridicolo Ercole o ancora della poesia d’amore composta da Saffo, il segreto delle arti sembra essere una prerogativa delle donne, acquisita grazie alla loro connivenza misteriosa e intuitiva con le forze creatrici del divino.

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11


Aumentare la fonte Diminuire la fonte Inviare ad un amico Stampare

Facebook
TwitterInstagramYouTube