Musée d'Orsay: Aubrey Beardsley (1872-1898)

Aubrey Beardsley (1872-1898)

Frédérick Evans
 (1853-1943)
 L'illustratore Aubrey Beardsley di profilo, le mani al mento
 1895
 Stampa al platino
 Cm 15 x 10 
 Parigi, museo d'Orsay
Frédérick EvansL'illustratore Aubrey Beardsley © RMN-Grand Palais (Musée d'Orsay) / Christian Jean
L’illustratore e incisore inglese Aubrey Beardsley morì a venticinque anni. La sua carriera non è stata però poco prolifica.

All’età di vent’anni riceve la sua prima commissione importante: l’illustrazione de La morte di Artùdi Thomas Malory. Molto rapidamente, il suo lavoro si diffonde attraverso la produzione editoriale. Le sue realizzazioni per Salomé di Oscar Wilde figurano tra le più famose.

. I suoi disegni, vivaci ed eleganti, raffigurano uno strano universo, erotico e talvolta perverso, che riflette la visione del mondo di questa originale figura dell’Inghilterra di fine secolo.

Prima monografia di Beardsley in Francia, la mostra svelerà un centinaio di disegni che permetteranno di distinguere le sue influenze, dai preraffaelliti al giapponismo, e le sue evoluzioni stilistiche.

Commissari

Leïla Jarbouai, conservatrice delle arti grafiche del Museo d’Orsay, Elise Dubreuil, conservatrice delle arti decorative al Museo d’Orsay, Caroline Corbeau-Parsons, Curatrice, arte britannica 1850-1915 alla Tate Britain


Mostra organizzata dai musei d’Orsay e de l’Orangerie, Parigi, e dalla Tate Britain, Londra.

Mostra presentata alla Tate Britain, dal 4 marzo al 25 maggio 2020

Tutti mecenati. Aziende e privati, sostenete questa mostra con un clic.

15 giugno - 13 settembre 2020
Museo d'Orsay

Aumentare la fonte Diminuire la fonte Inviare ad un amico Stampare

Facebook
TwitterInstagramYouTube