Musée d'Orsay: Guimard

Guimard

Dopo la "riscoperta" di Hector Guimard (1867-1942) alla fine degli anni sessanta ed in occasione del cinquantenario della sua morte, il museo d'Orsay ha presentato la prima mostra monografica relativa a tutta la produzione di tale artista. Tale mostra, ha posto in evidenza il concetto di "stile Guimard", in base alla formula stessa dell'artista.
La sua ambizione che è quella di pervenire ad un "arte totale" in grado di fondere assieme architettura e decorazione, poggia su tre principi: una logica di struttura organica da applicare all'architettura, sia essa esterna che interna; un adattamento funzionale alle sue leggi d'uso ed al suo ambiente fisico e sociale; la capacità dell'opera di suscitare un'emozione estetica.

La mostra, che ha dato luogo ad un confronto tra le opere grafiche- disegni, locandine e volantini, tessuti - ed oggetti tridimensionali- mobilia, elementi architettonici, oggetti d'arte-, si è articolata attorno alle composizioni più caratteristiche dell'artista. D'altro canto, tale mostra ha affrontato le principali preoccupazioni tematiche di Guimard riguardo alcuni tipi di insediamenti abitativi (la villa suburbana, la residenza privata, l'immobile da investimento, l'abitazione standard) e l'architettura funeraria.

Commissario della mostra

Philippe Thiébaut, conservatore presso il museo d'Orsay

13 aprile - 26 luglio 1992
Museo d'Orsay

Aumentare la fonte Diminuire la fonte Inviare ad un amico Stampare

Facebook
TwitterInstagramYouTube