Musée d'Orsay: Johan Barthold Jongkind (1819-1891)

Johan Barthold Jongkind (1819-1891)

pittura
Johan Barthold JongkindIn Olanda, le barche accanto al mulino© RMN-Grand Palais (Musée d'Orsay) / Gérard Blot
Nato nei Paesi-Bassi, Jongkind ha trascorso, come il suo grande connazionale Vincent van Gogh, buona parte della sua vita in Francia, il suo paese d'adozione.I paesaggi giovanili di Jongkind, raffigurano con sensibilità, vari luoghi del suo paese natale, nel rispetto della tradizione olandese che gli è stata trasmessa soprattutto dal pittore Andreas Schelfhout (1787-1870) a L'Aia. Spronato dal pittore Eugène Isabey (1803-1886), Jongkind prosegue, a partire dal 1846, la propria formazione a Parigi.Proprio agli inizi degli anni 1860, svela il grande fascino che i paesaggi marini hanno su di lui durante i suoi soggiorni sulla coste della Normandia a Le Havre, a Sainte-Adresse, Honfleur, Trouville.... In questi luoghi conosce Boudin e soprattutto incontra Monet il quale, con sincerità, riconoscerà il proprio debito verso l'artista olandese: "È a lui che devo l'educazione definitiva del mio occhio".

Per la freschezza della sua visione, particolarmente sensibile nei suoi acquerelli, Jongkind è considerato a ragione come uno dei precursori dell'impressionismo; del resto, nel 1863, partecipa al Salon des Refusés con il quadro Rovine del castello di Rosemont conservato al museo d'Orsay. A partire dal 1873, Jongkind scopre il Delfinato. Termina la propria esistenza a La Côte-Saint-André dove è inumato nel 1891. L'artista lascia molti paesaggi realizzati nella Nièvre, nel Delfinato, dove evoca il suo viaggio del 1880 nella Francia Meridionale.

Attraverso questa mostra che si propone di ripercorrere le tappe della carriera dell'artista e di valorizzare i vari aspetti della sua opera troppo a lungo trascurata, il museo d'Orsay intende rendere un doveroso omaggio a Jongkind ed al "suo accordo franco-olandese".

Coordinatori

John Sillevis, Hoofdconservator au Gemeentemuseum a L'AiaSylvie Patin, Conservatrice capo del museo d'Orsay a Parigi Götz Czymmek, Oberkustos au Wallraf-Richartz-Museum di ColoniaLa Mostra è stata altresì presentata al Gemeentemuseum di L'Aia dall'11 ottobre 2003 al 17 gennaio 2004al Wallraf-Richartz-Museum di Colonia dal 6 febbraio all'8 maggio 2004Questa mostra ha ricevuto il sostegno della Banca di Neuflize, facente parte del gruppo ABN AMRO.
Per completare l'approccio con quest'artista, la Fondazione Custodia organizza una mostra dossier dal titolo "Jongkind segreto: disegni, stampe e lettere di Jongkind e del suo entourage nella collezione Frits Lugt" presso l'Istituto Olandese, 121 rue de Lille a Parigi, dal 10 giugno al 18 luglio 2004

2 giugno - 5 settembre 2004
Museo d'Orsay

Sale riservate alle mostre temporanee


Aumentare la fonte Diminuire la fonte Inviare ad un amico Stampare

Facebook
TwitterInstagramYouTube