Musée d'Orsay: Il Teatro dei Campi Elisi

Il Teatro dei Campi Elisi

Il Teatro dei Campi Elisi resta una delle pietre miliari della storia dell'architettura nel XX secolo. La mostra-dossier che gli è stata dedicata, ripercorre le tappe della sua genesi che vanta una nutrita serie di collaboratori di vario genere: Henri Fivaz, Roger Bouvard, Henry Van de Velde ed i fratelli Perret per l'architettura; Antoine Bourdelle per la scultura; i pittori nabis Maurice Denis, Edouard Vuillard e Ker-Xavier Roussel per le decorazioni. Anche Henri Lebasque e Jacqueline Marval, pittori minori, diedero ugualmente il loro contributo per quanto riguarda la decorazione del salottino delle signore e del Foyer di danza.
Progetti spesso inediti, disegni, schizzi dipinti e sculture formano così un bel "connubio" interdisciplinare. La mostra termina con l'evocazione della fastosa stagione che Gabriel Astruc mise appositamente in piedi per l'inaugurazione del teatro, nella primavera 1913 e che prevedeva, tra le altre cose, l'esecuzione della Sagra della Primavera di Stravinsky e dei Giochi di Debussy.

Commissari della mostra

Jean-Michel Nectoux, Claire Frèches-Thory, Antoinette Le Normand-Romain e Georges Vigne, conservatori presso il museo d'Orsay. Con il concorso della Cassa dei Depositi e delle Consegne

27 ottobre 1987 - 24 gennaio 1988
Museo d'Orsay

Aumentare la fonte Diminuire la fonte Inviare ad un amico Stampare

Facebook
TwitterInstagramYouTube