Musée d'Orsay: Manet Le Nature morte

Manet Le Nature morte

pittura
Edouard ManetGarofani e clematide in un vaso di cristallo© RMN-Grand Palais (Musée d'Orsay) / Hervé Lewandowski
Le nature morte di Manet, tra tradizione e modernità, evocano un mondo elegante e sensuale. Contrariamente a Courbet, che fissa solidamente i suoi temi in una realtà prosaica o a Cézanne la cui visione è volontariamente distaccata, Manet si ispira a soggetti più comuni, ai quali attribuisce una presenza carnale. Malgrado la loro semplicità, le sue composizioni sono ingegnosamente elaborate, che si tratti di un limone, un asparago, violette o peonie...

Alcuni di questi quadretti intimi sono destinati ad un amico o ad una donna amata.Gli ultimi mazzi di fiori di giardino appena colti e sistemati in un vaso di cristallo, testimoniano la sua immensa voglia di vivere. Oltre la metà di questi quadri e acquerelli realizzati dall'artista su questo tema sono qui riuniti per la prima volta.


Coordinatori

George Mauner, professore emerito alla Pennsylvania State University, Henri Loyrette, direttore del museo d'Orsay e Isabelle Cahn, documentalista presso il museo d'Orsay

La mostra è stata realizzata dall'American Federation of Arts di New York, la Réunion des musées nationaux (RMN) ed il museo d'Orsay

La Mostra è stata altresì presentata a Baltimora, presso la Walter Art Gallery, dal 28 gennaio al 22 aprile 2001

11 ottobre 2000 - 7 gennaio 2001
Museo d'Orsay

Spazio riservato alle mostre temporanee Accesso dal Quai Montherlant


Aumentare la fonte Diminuire la fonte Inviare ad un amico Stampare

Facebook
TwitterInstagramYouTube