Musée d'Orsay: Paul B. Haviland (1880-1950), fotografo

Paul B. Haviland (1880-1950), fotografo

Paul Haviland
 (1880-1950)
 Florence Peterson in kimono con in mano i fiori
 1898 -1916
 Cianotipo
 Cm 25,4 x 20,3 
 Parigi, museo d'Orsay
Paul HavilandFlorence Peterson in kimono con in mano i fiori© RMN-Grand Palais (Musée d'Orsay) / René-Gabriel Ojéda
Figlio di un facoltoso commerciante di porcellane americano ma residente a Limoges, Paul Burty Haviland fu, tra il 1908 e il 1915, a New York, un membro influente del movimento Photo-Secession.

Accanito sostenitore con Alfred Stieglitz della fotografia come forma d'arte indipendente e moderna, ci ha lasciato un'opera fotografica di grande qualità ma ancora oggi poco conosciuta, composta soprattutto da ritratti raffiguranti nudi e paesaggi urbani.Una quarantina di copie di queste fotografie, accuratamente scelte da una consistente raccolta, entrata a far parte del museo d'Orsay grazie alla generosità della Signora Nicole Maritch-Haviland, figlia dell'artista, hanno permesso di riscoprire questo grande fotografo ingiustamente dimenticato.

Coordinatrice della mostra

Françoise Heilbrun, conservatrice capo del museo d'Orsay e Quentin Bajac, conservatore del museo d'Orsay

16 ottobre 1996 - 5 gennaio 1997
Museo d'Orsay

Aumentare la fonte Diminuire la fonte Inviare ad un amico Stampare

Facebook
TwitterInstagramYouTube