Musée d'Orsay: Heinrich Kühn, la fotografia perfetta

Heinrich Kühn, la fotografia perfetta

Heinrich KühnMary su versandolo (dettaglio)© ONB, Vienne /Wolfgang Reichmann
Realizzare fotografie il cui valore artistico potesse competere con la pittura, è stata la somma aspirazione di Heinrich Kühn (1866-1944). Figura di primo piano del pittorialismo internazionale di inizio Novecento, in stretto rapporto con Alfred Stieglitz ed Edward Steichen, i due maggiori rappresentanti del movimento, Kühn ha anche sviluppato un'opera modernista, di gran lunga in anticipo rispetto ai suoi tempi, pur nell'ambito limitato della sua vita familiare.

Agli esordi della sua carriera, intorno al 1895, Kühn incontra, negli ambienti del "Camera Club" di Vienna, Hugo Henneberg e Hans Watzek, con i quali fonda il "Trifolium". I tre sperimentano le nuove tecniche di stampa fotografica, in particolare la gomma bicromatata, un procedimento messo a punto dal francese Robert Demachy e che, se applicato al pennello, conferisce alla stampa un aspetto pittorico. Le fotografie che questi artisti realizzano in formati di grandi dimensioni, rivelano il loro desiderio di cimentarsi con la pittura.

In seguito, sotto l'influsso del suo amico Alfred Stieglitz, Kühn passa da un impressionismo "romantico" ad uno stile essenziale, quasi astratto, in cui contano soltanto lo studio della luce e la potenza espressiva dei valori che riflettono l'evoluzione della Secessione viennese con la quale l'artista è solito esporre. Kühn è altresì uno dei maestri indiscussi dell'autocromo, tecnica dai colori ricchi e delicati, messa a punto dai fratelli Lumière ma i cui migliori interpreti furono i pittorialisti anglosassoni.
Con immagini dall'impaginazione audace ed estremamente semplificate, Kühn si è imposto come una delle figure centrali del pittorialismo internazionale.

Commissario generale

Monika Faber, conservatrice capo del dipartimento fotografico dell'Albertina di Vienna

Commissari

Françoise Heilbrun, conservatrice capo del museo d'Orsay; Anne Tucker, conservatrice capo del dipartimento fotografico del Museum of Fine Arts di Houston

La mostra sarà altresì presentata all'Albertina di Vienna, dal 9 giugno al 19 settembre 2010, e a Houston, presso il Museum of Fine Arts, nella primavera del 2011

6 ottobre 2010 - 24 gennaio 2011

Parigi, museo dell'Orangerie


Aumentare la fonte Diminuire la fonte Inviare ad un amico Stampare

Facebook
TwitterInstagramYouTube