Musée d'Orsay: Nabis e decorazione. Bonnard, Vuillard, Maurice Denis...

Nabis e decorazione. Bonnard, Vuillard, Maurice Denis...

Edouard VuillardJardins publics : la promenade© The Museum of Fine Arts, Houston
Il contributo dei Nabis alle arti decorative, sebbene fondamentale, è tutt’oggi oscuro. La questione del decorativo come principio fondamentale dell’unità della creazione si impose al momento della formazione del gruppo alla fine del decennio 1880 in quegli artisti desiderosi di abbattere la frontiera tra belle arti e arti applicate.

Da veri pionieri della decorazione moderna, Bonnard, Vuillard, Maurice Denis, Sérusier, Ranson e Vallotton difesero un’arte direttamente connessa alla vita. Essi realizzarono opere originali, gioiose e ritmate, destinate ad abbellire gli interni contemporanei in reazione all’estetica del pastiche allora in voga.

L'arte decorativa dei Nabis non risponde a nessuna dottrina estetica preesistente ma esprime la fantasia immaginativa degli artisti e l’audacia delle loro ricerche formali. Questa esperienza artistica totale si basa sulla commistione delle tecniche e sull’influenza del Giappone. Affascinati dalle stampe giapponesi scoperte in occasione di una mostra all'Ecole des beaux-arts di Parigi nel 1890, i Nabis si ispirarono a queste immagini piane per interpretare la realtà. Bandendo l’imitazione illusionista e affermando la bidimensionalità naturale del supporto, essi svilupparono un’arte ornamentale dalle forme semplificate, le linee morbide e i motivi senza modellato che satura lo spazio. Le loro composizioni si contraddistinguono per l’uso di colori vivaci, di linee ondeggianti, di una prospettiva priva di profondità e di forme marcate per meglio staccarle dal fondo. I Nabis ricevettero numerose commesse per decorazioni private o per la galleria dell'Art Nouveau, alcune delle quali sono state ricostituite in occasione di questa mostra.


Commissari

Isabelle Cahn, conservatrice generale al Museo d'Orsay
Guy Cogeval, direttore del Centro di studi sui Nabis e il simbolismo


Mostra organizzata dalla Réunion des musées nationaux e dall’Ente pubblico dei Musei d'Orsay e dell'Orangerie.

12 marzo - 30 giugno 2019

Parigi, Museo del Lussemburgo


Aumentare la fonte Diminuire la fonte Inviare ad un amico Stampare

Facebook
TwitterInstagramYouTube