Mobilier de salle à manger : buffet

Pérol Frères
Mobilier de salle à manger. Buffet
en 1900
acajou chromaté poli et verni, cuivre doré, grès
H. 297,5 ; L. 211,8 ; P. 56,0 cm.
Donation Rispal, 2005
© Musée d’Orsay, Dist. RMN-Grand Palais / Patrice Schmidt
Pérol Frères
Artwork not currently exhibited in the museum

Ammessa a partecipare fuori concorso alla Esposizione universale del 1900, poiché Félix Pérol era membro della giuria internazionale, la ditta dei fratelli Pérol sceglie di presentare un gruppo di mobili da sala da pranzo tra i quali rientra anche questa credenza.
Il giudizio della Giuria Internazionale definisce l'insieme come dotato “di un'idea e di un gusto perfetti”. Al di là dell'omaggio reso ad un membro della giuria, la seguente descrizione, anch'essa altrettanto elogiativa, mostra come questo mobile, dove è presente la decorazione floreale diventata di moda grazie all'Art Nouveau, incontri il gusto dell'epoca: “Le linee rette prevalgono in questi mobili in mogano cromato, levigato e verniciato. Le lenticchie d'acqua costituiscono l'elemento decorativo e non c'è nulla che possa apparire più gradevole alla vista del sapiente sparpagliamento, sul legno scuro, di foglie sottili realizzate in rame dorato.[...] In questo riconosciamo un modernismo molto sano”.
Fu senza dubbio per questo carattere di modernità che Paul Rouaix scelse curiosamente questa sala da pranzo in mogano come illustrazione dell'articolo “Modem style" del suo Dictionnaire des Arts décoratifs. In esso, tuttavia, l'autore riconosce nell'assenza di simmetria una delle caratteristiche dell'Art Nouveau: al contrario, nulla è più simmetrico di questo mobile. Questa scelta testimonia piuttosto il grande prestigio raggiunto dalla ditta Pérol proprio agli inizi del novecento.