La Barque pendant l'inondation, Port-Marly

/
Alfred Sisley
La Barque pendant l'inondation, Port-Marly
1876
huile sur toile
H. 50,4 ; L. 61,0 cm.
Legs comte Isaac de Camondo, 1911
© Musée d’Orsay, dist. RMN-Grand Palais / Patrice Schmidt
Alfred Sisley
La Barque pendant l'inondation, Port-Marly
1876
huile sur toile
H. 50,4 ; L. 61,0 cm.
Legs comte Isaac de Camondo, 1911
© RMN-Grand Palais (Musée d’Orsay) / Sylvie Chan-Liat
Alfred Sisley (1839 - 1899)

Nel 1874, Sisley si ritira a Marly-le-Roi, piccolo villagio situato a pochi chilometri ad ovest di Parigi di cui descrive gli avvenimenti. Il suo soggetto meglio riuscito è la grande piena della Senna che, nella primavera del 1876, rompe gli argini allagando il vicino comune di Port-Marly. L'artista dedica sei tele a questo evento. Il pittore fissa così per sempre il ricordo dell'abbondante massa d'acqua dai riflessi mutevoli che circonda la tranquilla abitazione di un mercante di vini, conferendo alla stessa un aspetto misterioso e poetico. Due di queste tele sono conservate al museo d'Orsay.
In questa versione, Sisley raffigura la casa in posizione obliqua, lasciando ampio spazio al cielo e all'acqua. Per la parte ricoperta d'acqua, l'artista ricorre a colori leggeri e a pennellate ampie e sovrapposte. Con una fattura precisa, invece, Sisley mette in risalto la solidità della casa dalla facciata gialla e rosa. In questo modo, la stabilità e la permanenza degli elementi solidi si contrappongono al movimento fugace dell'elemento liquido che può ritirarsi in qualsiasi momento.
La presenza di alcune figure umane a bordo di piccole imbarcazioni, rafforza l'impressione del quotidiano sconvolto da "un'invasione devastatrice e l'irresistibile sostituzione temporanea di un'espressione nuova, imprevista, enigmatica, inquietante, all'aspetto conosciuto, consueto, familiare, delle cose" (Paul Jamot, La peinture au musée du Louvre, Ecole Française XIXe siècle, 1928).

Artwork not currently exhibited in the museum
Notizie sulla collezione